Giorno della Memoria 2021: gli eventi digitali della Rendella

Cosa è successo in Rendella durante la settimana dal 26 al 30 gennaio dedicata alla ricorrenza del Giorno della Memoria? Rubriche, letture, incontri con le scuole ed eventi digitali.

 

Martedì 26 e venerdì 29 gennaio
Letture in live streaming sulla Shoah con oltre 300 studenti dell’Istituto Comprensivo “C. Bregante – A. Volta” di Monopoli (classi 3A, 3B, 3C, 3D, 3E, 3F, 4A, 4B, 4C, 4D, 4E, 5A, 5B, 5D, 5E).

 

Mercoledì 27 gennaio, ore 18.00
Dal Music Lab della Rendella… al Music Club!
In diretta Facebook – Speciale Giorno della Memoria
Una puntata speciale dedicata al Giorno della Memoria e alla musica in compagnia del prof. Matteo Summa, docente di storia della musica presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, per parlare dei canti che venivano intonati nei campi di concentramento e dei compositori che hanno scritto e dedicato le loro opere alla Shoah.

 

Giovedì 28 gennaio, ore 18.00
Rendella dei Bambini
Videolettura del libro La Shoah spiegata ai bambini di Paolo Valentini e Chiara Abastanotti (BeccoGiallo, 2019).

 

Venerdì 29 gennaio, ore 16.00
Rendella Magazine – Speciale Giorno della Memoria
Auschwitz di Francesco Guccini. Poesia e orrore nella “canzone del bambino nel vento”.

 

Venerdì 29 gennaio, ore 18.00
Frediano Sessi presenta il libro Auschwitz. Storia e Memorie
Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci
Modera Felice Stama

 

Sabato 30 gennaio, ore 18.00
#EsplorandoMLOL – Speciale Giorno della Memoria
Le storie della Shoah attraverso gli occhi delle donne italiane.

«La fede laica faceva nella mente, nell’anima, un baluardo, un bunker inviolabile alla brutalità e alle aberrazioni che ci circondavano, un rifugio dove conservare l’idea, il concetto di tutte quelle cose che illuminano la vita civile, che rendono la vita ‘civile’» (Liana Millu)

Aggiornamento dei giorni di apertura della Biblioteca Rendella dal 1° febbraio al 5 marzo 2021

L’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione avv. Rosanna Perricci e la Biblioteca civica “Prospero Rendella” comunicano che, in ottemperanza al DPCM del 14 gennaio e per venire incontro alle esigenze della cittadinanza, la Rendella osserverà temporaneamente a partire dal 1 febbraio fino al 5 marzo 2021 il seguente orario di apertura al pubblico:

Dal lunedì al venerdì | 09.00-20.00
Saranno garantiti i servizi di prestito/restituzione, accesso alle sale per studio e consultazione esclusivamente su prenotazione.

Sabato CHIUSO

Domenica | 15.00-20.00
Saranno garantiti solo i servizi da remoto: servizio informazioni, consulenza bibliografica (Reference), Document Delivery, consulenza archivistica e assistenza ai servizi digitali.

La Sala dell’Affresco situata al piano terra di Palazzo Rendella nella quale sono attivi i servizi di consultazione giornali, accesso a internet e studio, continuerà ad essere aperta al pubblico dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Si ricorda che per il servizio di prestito/restituzione volumi e per la consultazione in sede è necessario prenotarsi telefonando al numero telefonico 080-4140709 oppure inviando una e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@larendella.it.
Per quanto riguarda la Sala Studio e le Sale Lettura, sarà possibile prenotare l’accesso solo per una volta al giorno, scegliendo l’orario che si preferisce nella fascia oraria del mattino (9.00-14.00) o del pomeriggio (15.00-20.00), collegandosi al sito Servizi SBN-web Polo Terra di Bari.
Borse e/o zaini dovranno essere depositati negli appositi armadietti posti all’ingresso.
Dalle ore 14.00 alle ore 15.00 le sale della biblioteca saranno interessate dalle operazioni di pulizia e sanificazione, mentre tutti gli altri servizi bibliotecari resteranno attivi.
Si ricorda inoltre, che per accedere sarà necessario: rilevare la temperatura corporea (che dovrà essere inferiore a 37,5°) attraverso il termoscanner collocato all’ingresso della Biblioteca o attraverso il termometro digitale nella Sala dell’Affresco; igienizzare le mani con apposito gel a disposizione e indossare correttamente la mascherina per tutta la permanenza in biblioteca.

Per ulteriori informazioni:
080-4140709 | info@larendella.it

Basta! Il potere delle donne contro la politica del testosterone

Pace a tutti gli uomini di buona volontà. Ma guerra agli altri. Perché ne abbiamo abbastanza. Aggressioni scioviniste sul web, risse, stupri, omicidi. L’invisibilità delle donne, escluse dai ruoli decisionali. In una parola: il machismo al potere. Da troppo tempo siamo governati dall’internazionale del testosterone: Trump, Putin, Xi Jinping, Bolsonaro, Erdogˇan, Johnson… Risultato: un’emergenza migratoria non gestita, una crisi economica infinita, un pianeta in fiamme. E un clima di arroganza e di odio che favorisce il diffondersi del populismo e mina le istituzioni democratiche. Quindi, risparmiateci altri aspiranti autocrati con più panza che sostanza e dateci più ragazze. Sportive grintose come Milena Bartolini, attiviste determinate come Greta Thunberg, politiche autorevoli come Ursula von der Leyen e Christine Lagarde e, oltreoceano, Nancy Pelosi. Ci riterremo soddisfatte quando avremo raggiunto i giusti obiettivi: equal pay e un 50 per cento nei consigli di amministrazione, nei parlamenti, nei governi. È il messaggio di Lilli Gruber, che in questo libro fa parlare i fatti: dati, storie e personaggi. Scrive un vero e proprio reportage dal fronte della battaglia per il potere femminile. Filtra racconti e analisi attraverso la propria esperienza professionale. Delinea per le donne una strategia precisa: puntare sulle competenze, farsi valere e studiare, sempre. E chiama a raccolta anche gli uomini: perché solo cambiando insieme le regole ci potremo salvare.

Titolo: Basta! Il potere delle donne contro la politica del testosterone

Autore: Lilli Gruber

Editore: Solferino

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788828203117

 

 

 

 

 

 

Proibito leggere

Amy Anne ha nove anni, obbedisce sempre ai genitori, non si lamenta mai e non dice mai la sua. Ma quando alcuni libri, tra cui il suo preferito – quello che ha già letto tredici volte e non si stancherebbe mai di rileggere -, vengono banditi dalla biblioteca della scuola perché accusati da una mamma di essere inappropriati, Amy Anne capisce di non poter restare ferma a guardare. Leggere tutti i libri messi all’indice vorrebbe essere il suo silenzioso gesto di protesta, ma altri compagni si uniscono a lei e in breve tempo si trova a gestire segretamente nel suo armadietto una Biblioteca dei Libri Banditi. Quando viene scoperta, Amy Anne e i suoi amici decidono di non arrendersi e contrattaccare: in fin dei conti, una volta che hai bandito un libro puoi bandirli tutti.

Titolo: Proibito leggere

Autore: Alan Gratz

Editore: Mondadori

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804715238

 

 

 

 

 

 

Io ci sarò ancora. Il delitto Moro e la crisi della Repubblica

In questo libro viene pubblicata una raccolta degli interventi di Miguel Gotor sui 55 giorni che cambiarono la storia della Repubblica. In particolare l’autore si concentra sulle dinamiche del sequestro, sulla strenua battaglia del prigioniero, sull’azione delle Brigate Rosse, sull’area di contiguità alla lotta armata, sulle trattative segrete, sul loro fallimento, sul ruolo avuto dai servizi d’intelligence e sulle tensioni geopolitiche al tempo della Guerra Fredda tra Est e Ovest, Nord e Sud del mondo e lungo l’asse del conflitto arabo-israeliano. L’operazione Moro vide, infatti, la convergenza d’interessi, a livello internazionale, tra il blocco orientale e quello occidentale e, a livello nazionale, tra un fronte reazionario legato all’oltranzismo atlantico, alla destra anticomunista e ad ambienti piduisti e i gruppi rivoluzionari del cosiddetto «Partito armato» intorno a una comune matrice sovversiva. A causa della convergenza di queste forze, che pure agirono in modo autonomo l’una dall’altra, l’operazione Moro rappresenta il punto più drammatico raggiunto dalla strategia della tensione in Italia. Prefazione di Gian Carlo Caselli.

Titolo: Io ci sarò ancora. Il delitto Moro e la crisi della Repubblica

Autore: Miguel Gotor

Editore: Il fatto quotidiano

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788899784713

 

 

 

 

 

 

Giorno della Memoria 2021: un’intera settimana di eventi digitali in Biblioteca Rendella

L’Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione avv. Rosanna Perricci intende realizzare, in occasione della ricorrenza del Giorno della Memoria, che si tiene il 27 gennaio di ogni anno, un’intera settimana dedicata a questo tema dal 26 al 30 gennaio 2021 proponendo rubriche, letture ed eventi digitali attraverso i canali social istituzionali della Biblioteca Rendella:

Mercoledì 27 gennaio, ore 18.00
Dal Music Lab della Rendella… al Music Club!
In diretta Facebook – Speciale Giorno della Memoria
Una puntata speciale dedicata al Giorno della Memoria e alla musica in compagnia del prof. Matteo Summa, docente di storia della musica presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, per parlare dei canti che venivano intonati nei campi di concentramento e dei compositori che hanno scritto e dedicato le loro opere alla Shoah.

Giovedì 28 gennaio, ore 18.00
Rendella dei Bambini
Videolettura del libro La Shoah spiegata ai bambini di P. Valentini e C. Abastanotti

Venerdì 29 gennaio, ore 16.00
Rendella Magazine – Speciale Giorno della Memoria
Auschwitz di Francesco Guccini. Poesia e orrore nella “canzone del bambino nel vento”.

Venerdì 29 gennaio, ore 18.00
Frediano Sessi presenta il libro Auschwitz. Storia e Memorie
In diretta Facebook
Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci
Modera Felice Stama

Sabato 30 gennaio, ore 18.00
#EsplorandoMLOL – Speciale Giorno della Memoria
Le storie della Shoah attraverso gli occhi delle donne italiane.

In biblioteca inoltre sarà allestito un ricco scaffale dedicato all’argomento.

Infine la Rendella propone agli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado della Città di Monopoli alcune letture a tema in live streaming martedì 26 gennaio e venerdì 29 gennaio.

Per informazioni e prenotazioni: 080.4140709 – info@larendella.it

Il memoriale della Repubblica: gli scritti di Aldo Moro dalla prigionia e l’anatomia del potere italiano

Scritto e riscritto a mano dal prigioniero, fotocopiato e battuto a macchina dai brigatisti, il memoriale che Aldo Moro produsse durante il suo rapimento per rispondere agli interrogatori delle BR è stato al centro di una rete di delitti, ricatti, conflitti tra poteri legittimi e non, che ha coinvolto alcuni tra i protagonisti della storia repubblicana e molti dei suoi snodi più inquietanti: dal generale Dalla Chiesa ad Andreotti, da Gladio alla P2, dai servizi segreti alla banda della Magliana, dall’omicidio del giornalista Pecorelli ai brigatisti Moretti, Gallinari, Senzani e Fenzi. Lo stesso memoriale è incompleto, lacerato, avvolto dal mistero: perché le BR non lo resero mai pubblico come invece avevano promesso? I dattiloscritti rinvenuti nel covo brigatista di via Monte Nevoso nel 1978 furono censurati e da chi? Perché dovettero passare dodici anni prima che nel medesimo covo fosse scoperto un nascondiglio da cui emersero numerose fotocopie degli autografi di Moro? E dove è finito il manoscritto originale? E cosa vi era scritto? Le risposte a tali domande si trovano in questo libro, dove Miguel Gotor dimostra, come già nella sua fortunata edizione delle lettere dalla prigionia, che è possibile sottrarre le carte di Aldo Moro alle dietrologie e ai sospetti, per consegnarli al rigore del metodo storico. Un enigma italiano, e la sua soluzione.

Titolo: Il memoriale della Repubblica: gli scritti di Aldo Moro dalla prigionia e l’anatomia del potere italiano

Autore: Miguel Gotor

Editore: Einaudi

Anno: 2020

Lingua: Italiano

Isbn: 9788806245696

 

 

 

 

 

 

L’Italia nel Novecento : dalla sconfitta di Adua alla vittoria di Amazon

Una storia del Paese-Italia e della sua difficile modernizzazione. L’Italia nel Novecento è una storia del Paese-Italia e non soltanto della nostra nazione che ripercorre le tappe di una difficile modernizzazione tra l’Europa e il Mediterraneo. Con un taglio divulgativo ma un’impostazione scientifica rigorosa, il libro si rivolge a un pubblico ampio grazie a una prosa chiara e avvincente. Il lavoro presenta soprattutto due originalità. La prima: affronta i classici nodi della storia italiana con piena consapevolezza dei dibattiti revisionistici che hanno attraversato il confronto storiografico negli ultimi trent’anni, ma al tempo stesso li storicizza depurandoli della loro origine ideologica e militante. La seconda: offre una lettura sintetica, ma generale, di una serie di fenomeni – movimenti sociali, violenza politica, lotta armata, stragismo, terrorismo interno e internazionale – nell’arco lungo 1966-85, che ha dei tratti di novità e di presa di distanza, dovuti, anche in questo caso, a una ragione di tipo generazionale.

Titolo: L’Italia nel Novecento : dalla sconfitta di Adua alla vittoria di Amazon

Autore: Miguel Gotor

Editore: Einaudi

Anno: 2019

Lingua: Italiano

Isbn: 9788806242749

 

 

 

 

 

 

Il mondo fino a 7

Willow ha 12 anni e si sente diversa: orfana per due volte, ha un’intelligenza sopra la media, tante ossessioni e una passione sfrenata per il numero 7. Gestire le amicizie per Willow non è sempre facile fino a quando non conosce Mai e altri strani personaggi, pesci fuor d’acqua proprio come lei. Eppure Willow, senza saperlo, riesce a cambiare la vita delle persone che incontra riempiendola di meraviglia e follia. Vincitore del Premio Andersen 2015.

Titolo: Il mondo fino a 7

Autore: Holly Goldberg Sloan

Editore: Mondadori

Anno: 2017

Lingua: Italiano

Isbn: 9788804673132

 

 

 

 

 

 

L’ arte contemporanea. Un panorama globale

Attento al lavoro di artisti di tutto il mondo, appartenenti a culture e tradizioni diversissime, il libro di Tony Godfrey vuol essere una guida originale per orientarsi nella storia dell’arte degli ultimi quarant’anni. L’autore è convinto che per capire l’arte contemporanea sia necessario saper ascoltare molte voci: di critici, teorici, curatori, collezionisti, ma anche degli stessi artisti e del pubblico. L’analisi si struttura intorno a sequenze di svolte creative e accese discussioni su cosa sia o dovrebbe essere l’arte, contestualizza e seleziona le opere più rappresentative dei principali artisti oggi in attività dalle Americhe all’Estremo Oriente, fornendo un’interessante e accessibile introduzione a un tema pieno di fascino e fonte di continue sorprese ed emozioni.

Titolo: L’ arte contemporanea. Un panorama globale

Autore: Tony Godfrey

Editore: Einaudi

Anno: 2020

Lingua: Italiano

Isbn: 9788806245382