Rendella d’Autore | 3 giugno 2022: Mara Scatigno, Lorenzo Puglisi e Lorita Tinelli presentano “Gaslighting: la più subdola tecnica di manipolazione psicologica”

Il 3 giugno alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Gaslighting: la più subdola tecnica di manipolazione psicologica di Mara Scatigno, Lorenzo Puglisi e Lorita Tinelli.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
Saluti del Presidente dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato – Sezione “Antonio Dinielli” di Monopoli Antonio Bucci.
Gli autori dialogano con Pierfrancesco Impedovo,  Processual-penalista, Criminologo e Socio “Fermiconlemani”.
Incontro in collaborazione con l’Associazione Nazionale Polizia di Stato – Sezione “Antonio Dinielli” di Monopoli.

 

IL LIBRO
Il libro nell’analizzare i vari meccanismi d’influenza e di condizionamento mentale, approfondisce quei fenomeni manipolatori (rintracciabili soprattutto nei rapporti di coppia) che sfociano in vere e proprie forme di abuso emotivo (ghosting, orbiting, benching, breadcrumbing, mobbing).
Tra queste il gaslighting riveste un ruolo privilegiato, in termini di carica distruttiva, trattandosi della tecnica mistificatoria per eccellenza: l’abusato è indotto a dubitare delle proprie capacità di percezione della realtà e ad introiettare come vere le rappresentazioni instillate dal manipolatore. In una spirale di progressiva spersonalizzazione e disumanizzazione, la vittima viene espropriata delle sue categorie di pensiero, riprogrammate a livello inconscio dal suo aguzzino.
Gli autori, nel corso della trattazione, evidenziano le componenti disfunzionali della comunicazione (spie sintomatiche di meccanismi manipolatori), nonché le varie strategie di annientamento della personalità fondate “sull’eloquenza della parola” e sull’uso strumentale della menzogna.
Non mancano inoltre specifici approfondimenti sui culti distruttivi della personalità (si pensi alle tecniche d’indottrinamento nei gruppi settari), sulla dissonanza cognitiva con riferimento all’infedeltà (a proposito della percezione e giustificazione distorta del tradimento) e sulla manipolazione del consenso mediante campagne di propaganda disinformativa.
Gli autori delineando i giochi di costante doppiezza che si riscontrano in molte interazioni umane, si pongono l’obiettivo di iniziare il lettore ad un percorso di consapevolezza tanto nel riconoscere quanto nel disinnescare abusi psicologici e manipolazioni.

 

GLI AUTORI

Mara Scatigno, avvocato del foro di Bari e dal 2019 docente a contratto di diritto penale presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università Telematica Pegaso. Specializzata presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali nel 2013, è molto attiva in attività convegnistiche formative per avvocati, psicologi e forze dell’ordine su tematiche che concernono la manipolazione psicologica e la violenza domestica. Dal 2017 collabora con la casa editrice Dike per alcune pubblicazioni giuridiche in materia di diritto penale, da ultimo – in qualità di coautrice – per il manuale Magistratura 2021. Elaborati sintetici in 4 ore. Civile – penale – amministrativo a cura di Francesco Caringella, Angelo Salerno, Olga Toriello. Nel 2021 ha collaborato con la casa editrice Giuffrè – in qualità di coautrice – per il manuale di Temi di diritto civile, penale amministrativo. Prova scritta concorso magistrato a cura di Dario Simeoli. Nel 2021 è stata altresì docente nel Webinar Live “Guida alla redazione dell’elaborato sintetico del concorso in magistratura ordinaria”  e nel webinar live “Preparazione al concorso in magistratura” per la materia del diritto penale, per conto della Giuffrè Francis Formazione. Ha partecipato in alcune trasmissioni televisive in veste di legale per disquisire su alcune tematiche legate alla violenza di genere e al bullismo.

Lorenzo Puglisi, avvocato del foro di Milano, è specializzato in diritto di famiglia e diritto minorile. Nel 2009 ha fondato SOS Stalking, primo sportello telematico in Italia a fornire assistenza legale e psicologica alle vittime di atti persecutori. Negli anni ha collaborato con diversi portali web e testate giornalistiche del gruppo RCS e QN, nonché con “Vanity Fair” e “Donna Moderna”. Ha pubblicato Con te ho chiuso insieme a Elena Giulia Montorsi (Feltrinelli, 2013) La prepotenza invisibile insieme a Luciano Garofano (Infinito, 2016) e Soltanto mia insieme a Elena Giulia Montorsi (Mondadori, 2020).

Lorita Tinelli, psicologa ad indirizzo clinico e di comunità, criminologa ed esperta conoscitrice delle dinamiche settarie e delle tecniche di persuasione intensa, ha fondato il Centro Studi Abusi Psicologici nel 1999, con l’intento di studiare e informare sulle logiche delle tecniche di indottrinamento spesso utilizzate da guru e culti distruttivi e soprattutto di sostenere e recuperarne le vittime. Si è occupata di alcuni importanti casi di interesse nazionale. Ha partecipato a diversi dibattiti e convegni scientifici sull’argomento, ma anche a diverse trasmissioni televisive e radiofoniche in qualità di esperta del fenomeno. Ha rilasciato diverse interviste su testate nazionali. Tra le sue pubblicazioni più significative vi sono Tecniche di persuasione tra i Testimoni di Geova (Casa Editrice Vaticana, 1998), PAS Alienazione Parentale. Sindrome o Processo? (C1Vedizioni, 2017).

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con mascherina FFP2 obbligatoria.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 12 maggio 2022: Gaia Favaro e Gianfranco Vitti presentano “Montmartre”

Il 12 maggio alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Montmartre di Gaia Favaro e Gianfranco Vitti.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
Gli autori dialogano con Andrea Buongiorno.
Incontro in collaborazione con Monopoli & Comics.

 

IL LIBRO
Lucille si trasferisce a Montmartre dalla provincia francese e si ritrova presto immersa nella poetica complessità del quartiere parigino. Montmartre la accoglie e quasi la sovrasta con i suoi colori, le vie affollate, la bizzarra allegria di Gogol il clochard e i silenzi intensi di Pierre, artista di strada. Ma il passare dei giorni rivela un inaspettato filo conduttore della sua vita parigina: una particolare solitudine che, privata della comune connotazione negativa, sa essere spazio dove vivere il calore di impreviste amorevoli amicizie, dove accogliere e comprendere vite diverse. Uno spazio dove infine si scioglieranno quei nodi che le impedivano l’inizio di un nuovo viaggio.

 

 

 

GLI AUTORI
Gaia Favaro (1978) vive e lavora a Taranto. Gli studi classici la spronano a coltivare la passione per la letteratura che si interseca poi inevitabilmente con quella per i fumetti. Impegnata nella promozione della lettura, collabora con scuole, librerie indipendenti e associazioni per la realizzazione di corsi e laboratori rivolti a bambini e ragazzi. Convinta che la poesia sia nella strada, si fa parte attiva nell’organizzazione di eventi e poetry slam mirati a coinvolgere un pubblico sempre più vasto.

 

 

Gianfranco Vitti (Taranto, 1975) si laurea all’Accademia delle Belle Arti di Lecce in Pittura, coltivando parallelamente la passione per il fumetto. È co-fondatore e insegnante del LABO “laboratorio di fumetto”, con il quale ha realizzato Ta-Dan e poi la serie Experiment.

 

 

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con mascherina FFP2 obbligatoria.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 6 maggio 2022: Melanie Francesca presenta “Il Maestro”

Il 6 maggio alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Il Maestro di Melanie Francesca.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
L’autrice dialoga con Rosi Brescia.

 

IL LIBRO
Dall’osservatorio privilegiato di Abu Dhabi e Dubai, tra una corsa in barca e castelli di sabbia durante il lockdown, Anna osserva il nuovo assetto mondiale dove la differenza tra vita reale e virtuale si annulla e gli uomini si trasformano in esseri internettiani. La rete anestetizza la capacità di provare emozioni vere, allontanandoci l’uno dall’altro e anche dal proprio corpo, mentre la mente corre sedotta dal gioco frenetico del bombardamento digitale, di fronte al quale la concretezza della quotidianità risulta lenta e insoddisfacente.
L’unico antidoto a tutto questo sembrano essere gli insegnamenti di un Maestro, figura enigmatica e potente che guida al risveglio interiore attraverso insegnamenti antichi provenienti da un mondo lontano. Vivere nel presente, esercitarsi a non coltivare desideri inutili, conoscere e amare se stessi per essere a propria volta amati; combattere le ossessioni schiavizzanti dei social, dell’ultimo prodotto tecnologico o della fidanzata sempre più giovane e bella. Perché solo l’incontro con gli altri, la ricerca spirituale, il ritorno al vecchio mondo fisico in difesa dell’ambiente, sono le tappe di un processo di guarigione personale che è la vera rivoluzione da cui ognuno dovrebbe partire per salvare il pianeta.
Quella di Melanie Francesca è la divertente narrazione della rutilante giostra dubaiana tra il jet set internazionale e una patinata vita familiare – con le problematiche del matrimonio interculturale, del ruolo di madre e moglie da copertina e dell’intramontabile paradossale velleità di paladina dei diritti sociali – ma pure un’accorata riflessione sulla libertà che non può essere strappata con la forza. Come succede ora, in un mondo malato, dove i governi comandati da uomini dominati dal proprio ego carico di cupidigia tengono in scacco le masse derelitte dell’umanità.

 

L’AUTRICE
Melanie Francesca è giornalista di costume, scrittrice, artista e personaggio televisivo. Ha pubblicato tredici libri che spaziano dal romanzo alla poesia e hanno avuto madrine di eccezione come Nanda Pivano e Barbara Alberti. Come artista diplomata all’Accademia di Belle Arti a Venezia, Melanie Francesca ha esposto a Parigi, Milano, Mosca e in Medio Oriente. Con l’opera The Box ha partecipato ad Art Dubai nel 2016 sotto il patrocinio del ministro della Cultura degli Emirati Arabi e successivamente nella galleria Cap Contemporary Art Platform. Vive tra Dubai e Lugano.

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con mascherina FFP2 obbligatoria.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 4 maggio 2022: conversazione con Andrea Riscassi

Il 4 maggio alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella ospiterà una conversazione sul coraggio con Andrea Riscassi dal titolo Indocili: Anna Politkovskaja e Francesca Fraintesa Barbieri.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
Coordina Pasquale Annese.
Andrea Riscassi dialoga con Roberta Dormio e Annapaola Fanelli.
Letture a cura di Eleonora Scagliusi.
Incontro in collaborazione con il Polo Liceale “G. Galilei – M. Curie”.

L’incontro ricostruirà le vicende professionali e umane di Anna Politkovskaja e Francesca Fraintesa Barbieri, le quali hanno incarnato due declinazioni del coraggio: il coraggio di raccontare la verità, nonostante le intimidazioni e le minacce esercitate da Mosca sulla stampa – minacce che infine hanno portato alla tragica morte della giornalista russa -, e il coraggio di continuare a costruire un senso positivo dell’esistenza, nonostante una malattia che non ha lasciato via di scampo alla famosa travel blogger italiana. Andrea Riscassi da tempo si occupa di tenere viva la memoria di Anna: ha scritto un libro su di lei, ha fondato un’associazione che porta il suo nome – Annaviva –, ha promosso una raccolta di firme per dedicare ad Anna un giardino a Milano, e da quando la sua compagna Francesca Fraintesa Barbieri è scomparsa (aprile 2021), Andrea, dopo aver contribuito a portare a termine il libro che lei stava scrivendo – Vivi ogni giorno come fosse il primo (Piemme, 2021) – è impegnato a diffondere il messaggio di cui Francesca è stata portatrice: “affrontare la malattia a viso aperto, spronando tutti a non sedersi, a non adeguarsi. A prendere la vita a morsi”.

 

L’AUTORE
Andrea Riscassi, nato a Milano nel 1967, è giornalista della Rai. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha iniziato la carriera giornalistica a Società Civile e, a seguire, è approdato a Il Corriere della Sera. Nel 1991 ha lavorato per la tv in Lombardia7 e a seguire per per il servizio pubblico seguendo le guerre balcaniche e le rivoluzioni democratiche nei paesi ex sovietici. In Rai, dopo qualche tempo da inviato prima e da caposervizio poi alla Tgr Lombardia, è passato a Raisport come inviato (sul calcio). È stato bordocampista della Nazionale Under 21. Segue le gesta dell’Atalanta da quando la “Dea” calca le scene europee. Da questa esperienza ha scritto, con l’amico e collega Fabio Gennari, il libro Favola Atalanta (Laurana, 2020). Nell’estate del 2021 è stato aggregato al gruppo di Raisport che ha seguito la Nazionale italiana che ha vinto gli Europei.
In passato ha collaborato con Gianni Riotta ed Enrico Deaglio a Milano, Italia e con Enzo Biagi a Il Fatto, ed è stato uno degli intervistatori di Dodicesimo round (Rai Due). È stato docente di Teorie e tecniche della comunicazione radio-televisiva alla Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università degli studi di Milano. Ha vinto la “Medaglia d’oro della Provincia di Milano” e il “Premio giornalistico Mario Borsa” del Comune di Somaglia per il suo libro Anna è viva. Storia di Anna Politkovskaja una giornalista non rieducabile (Sonda, 2009). Tra gli altri ha curato con Paolo Costa Al nostro posto. Antologia di scritti di Piero Gobetti (Fuorionda, 2013) e ha scritto Anticorpi alla videocrazia (Cavallotti University Press, 2013). Ha contribuito a portare a termine il libro postumo di Francesca Fraintesa Barbieri Vivi ogni giorno come fosse il primo (Piemme, 2021).

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con mascherina FFP2 obbligatoria.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 28 aprile 2022: Lorenzo Dibello presenta “Gramma”

Il 28 aprile alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Gramma di Lorenzo Dibello.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci
Esegesi del testo a cura di Ferruccio Ferretti.
Presenta e dialoga con l’autore Francesco Pepe.
Letture liriche a cura di Paolo Morga.
Intermezzi brani musicali a cura di Flavio Manganaro e Bruna Manganaro.
Autore delle fotografie Giuseppe Di Palma.

 

IL LIBRO
L’opera Gramma segue la prima silloge Oltre del 1991 e raccoglie le riflessioni in versi di alcuni decenni dell’autore. L’obiettivo è di comunicare i vari percorsi della storia personale e i conflitti dell’esistenza pubblica e privata nella speranza della condivisione di intenti, pur ammonendo per la colpevole e smisurata condotta dei potenti, per la mancanza di coraggio dei deboli e per la comune assurda mancanza di presa di coscienza della finitezza dell’umano.
Le liriche stimolano una edificante forza introspettiva per una meditazione collettiva, per fare i conti con i “passati” sempre presenti, e con la Storia e con le storie.
Il tentativo è di rilevare la realtà pensando con presunzione di utilizzare le parole come se fossero i vari composti del Gramma. Parole lievi o dure persino drammatiche, che ci mettono “a tu per tu” con il tempo andato con la realtà di speranze spesso deluse. Graffi di poesia che scalfiscono il solco delle stagioni sociali, politiche e sentimentali e riescono a tracciare i segni simbolici di un tempo (memoria), ma con un sotteso spazio per il sogno e di speranza per il futuro.
Il codice poetico diviene impulso etico grazie ad una parola intrisa di quel senso di laica religiosità che culturalmente appartiene a tutti e dove nonostante i dolori di ieri e di oggi è pronta a fare capolino la luce di attese sempre nuove poiché l’unica certezza della vita è l’inesorabile cambiamento.

 

L’AUTORE
Lorenzo Dibello è nato a Monopoli, dove vive e lavora come avvocato civico. Nei suoi 62 anni ha coltivato le sue passioni che gli hanno consentito di mantenersi vivo tra varie attività: impegno politico, fruizione della “letteratura” cinematografica e del teatro, pratica di vari sport e la scrittura di poesie. La sua precedente silloge Oltre è del 1991.

 

 

 

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 21 aprile 2022: Gaetano Appeso presenta “Asia estrema”

Il 21 aprile alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Asia estrema di Gaetano Appeso.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
L’autore dialoga con Salvatore Valletta.
Letture a cura di Rossella Vastano.

 

IL LIBRO

Dopo aver visto le sciagure del mondo protetto dall’acciaio delle navi da guerra, l’Ufficiale della Marina Militare Gaetano Appeso decide di mettere uno zaino sulle spalle e attraversare da solo il Sud-est asiatico, annotando l’intera esperienza su un taccuino. Dopo pochi giorni di viaggio smette di scrivere le proprie impressioni e lascia che siano gli abitanti del luogo a farlo, raccogliendo le loro storie, convinto che la realtà di un territorio possa essere raccontata attraverso la voce della gente che lo abita e attraverso le loro esperienze di vita. In questo modo attraversa il Vietnam, la Cambogia, il Laos, la Thailandia, la Malaysia e l’Indonesia ascoltando avidamente decine di persone incontrate sul cammino, dalle grandi città alle tribù indigene che vivono nell’entroterra.

 

 

L’AUTORE
Gaetano Appeso, classe 1978, è laureato in Scienze Organizzative e Gestionali. Ufficiale della Marina Militare Italiana, ha partecipato a diverse missioni di pace in Africa e Asia. Dal 2013 è addetto alla pubblica informazione per la Forza Armata e dal 2015 collabora con l’Università degli Studi di Pavia. Scrive per la Rivista Marittima, il Notiziario della Marina e il sito web Marina Militare. Ha scritto E-mail dall’Amazzonia (2014), Tiancháo, taccuino di un viaggio in Oriente (2015) e Mesoamerica, sulle tracce del Serpente Piumato (2017).

 

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 12 aprile 2022: Ilaria Gaspari presenta “Vita segreta delle emozioni”

Il 12 aprile alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo Vita segreta delle emozioni di Ilaria Gaspari.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
L’autrice dialoga con Paola Pinto.
Incontro in collaborazione con Donne per la città – Presidio del libro di Monopoli e Mondadori Bookstore Monopoli.

IL LIBRO

Quante volte ci forziamo a reprimere un’emozione? Lo facciamo perché ci vergogniamo dello sguardo degli altri. O perché siamo abituati a diffidare delle emozioni, analfabeti del discorso emotivo. Eppure, è proprio quello che sentiamo a permetterci di conoscere il mondo. Ognuna delle emozioni che proviamo ha una storia: la storia di tutte le persone che l’hanno provata, detta, cantata, rivelata, studiata. Una storia di vita segreta e di metamorfosi, legata alla filosofia, che ne ha costruito paradigmi di osservazione e di studio; ma anche alla letteratura e alla poesia. Questo libro è un viaggio emotivo per tappe: ricostruendo le vicende delle parole con cui diciamo i nostri stati d’animo, traccia, un pezzetto alla volta, un autoritratto – frammentario, imperfetto. Perché nel nostro essere vulnerabili ci somigliamo tutti; e riconoscerci emotivi significa prendere coscienza del fatto che abbiamo dei bisogni e che proprio questi bisogni ci rendono umani.

 

L’AUTRICE
Ilaria Gaspari ha studiato filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa e si è addottorata all’università Paris I Panthéon-Sorbonne con una tesi sullo studio delle passioni nel Seicento. Nel 2015 per Voland è uscito il suo primo romanzo, Etica dell’acquario. Nel 2018, per Sonzogno, Ragioni e sentimenti. L’amore preso con filosofia. Per Einaudi ha pubblicato Lezioni di felicità. Esercizi filosofici per il buon uso della vita (Einaudi, 2019), già tradotto in diverse lingue, e Vita segreta delle emozioni (Einaudi, 2021). Collabora con vari giornali e insegna scrittura. Vive tra Roma e Parigi.

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 30 marzo 2022: Eric Gobetti presenta “E allora le foibe?”

Il 30 marzo alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo E allora le foibe? di Eric Gobetti.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
Interviene Valentino Lenoci.
L’autore dialoga con Martino Cazzorla.
Incontro in collaborazione con ANPI – Sezione Monopoli.

IL LIBRO
«E allora le foibe?» è diventato il refrain tipico di chi sostiene il risorgente nazionalismo italico e vuole zittire l’avversario. Mi di cosa parliamo quando parliamo di foibe? Cosa è successo realmente?
«Decine di migliaia», poi «centinaia di migliaia», fino a «oltre un milione»: a leggere gli articoli dei giornali e a sentire le dichiarazioni dei politici sul numero delle vittime delle foibe, è difficile comprendere le reali dimensioni del fenomeno. Anzi, negli anni, tutta la vicenda dell’esodo italiano dall’Istria e dalla Dalmazia è diventata oggetto di polemiche sempre più forti e violente. Questo libro è rivolto a chi non sa niente della storia delle foibe e dell’esodo o a chi pensa di sapere già tutto, pur non avendo mai avuto l’opportunità di studiare realmente questo tema. Questo “Fact Checking” non propone un’altra verità storica precostituita, non vuole negare o sminuire una tragedia. Vuole riportare la vicenda storica al suo dato di realtà, prova a fissare la dinamica degli eventi e le sue conseguenze. Con l’intento di evidenziare errori, mistificazioni e imbrogli retorici che rischiano di costituire una ‘versione ufficiale’ molto lontana dalla realtà dei fatti. È un invito al dubbio, al confronto con le fonti, nella speranza che questo serva a comprendere quanto è accaduto in anni terribili.

 

L’AUTORE
Eric Gobetti è uno studioso di fascismo, Seconda guerra mondiale, Resistenza e storia della Jugoslavia nel Novecento. Autore di due documentari (Partizani e Sarajevo Rewind), esperto in divulgazione storica e politiche della memoria, ha collaborato più volte con il canale televisivo Rai Storia. Tra i suoi libri: Alleati del nemico. L’occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943) (Laterza, 2013); La Resistenza dimenticata. Partigiani italiani in Montenegro (1943-1945) (Salerno, 2018); E allora le foibe? (Laterza, 2021).

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 24 marzo 2022: Giampiero Risimini presenta “I racconti del maestrale”

Il 24 marzo alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo I racconti del maestrale di Giampiero Risimini.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
L’autore dialoga con Achille Chillà.
In collegamento l’illustratrice Antonella Ficarra.

IL LIBRO
C’è qualcosa che unisce le vicende umane di un avvocato di provincia a vecchi contadini, anonimi personaggi e paesini sperduti, tra riti antichi, magie e vecchie credenze popolari? Il soffio della memoria, alimentato dal mitico maestrale, riannoda i fili di periferie dimenticate, uomini smarriti, solitudini e passioni, e sullo sfondo di ogni racconto si intravede l’affresco di un mondo quasi obliato, dove il ritmo della vita si adegua alle vicende dei protagonisti elevandoli a figure emblematiche di una realtà che spesso diventa più sorprendente della fantasia in un gioco di specchi in cui entrambe si sfidano a nascondersi e superarsi. Lasciando nell’ignaro e indifeso lettore il retrogusto amaro dello stupore.

 

 

 

L’AUTORE
Giampiero Risimini nasce a Latiano nel 1963 e vive a Monopoli dal 1971, dove si è trasferito dopo aver trascorso l’infanzia in Basilicata, regione di origine della sua famiglia. Svolge dal 1993 la professione di avvocato e ha fondato lo “Studio Iuris” con i suoi tradizionali colleghi. Per molti anni ha rivestito la carica di consigliere comunale, ricoprendo vari incarichi politici e partecipando attivamente a varie esperienze associative. Ha collaborato con diversi periodici locali, quali “Portanuova”, “Incontro” e “Eco del SUDEST”, e ha fondato insieme ad altri amici il mensile “Il Maestrale” nel 2014. Nel 2016 ha scritto il libro “Referendum Costituzionale”.

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it

Rendella d’Autore | 10 marzo 2022: Pierpaolo De Pasquale presenta “La sindrome di Münchausen per procura”

Il 10 marzo alle ore 17.30 nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella la presentazione del libro dal titolo La sindrome di Münchausen per procura. Analisi criminologica di madri abusanti e bambini abusati di Pierpaolo De Pasquale.

Introduce l’Assessore alla Cultura Rosanna Perricci.
L’autore dialoga con Emanuela Barbarito, psicologa e psicoterapeuta.

IL LIBRO

Il volume, attraverso una scrupolosa rassegna di studi e ricerche in materia, analizza sotto l’aspetto criminologico il profilo di un particolare cluster di madre abusante, difficilmente inquadrabile dal punto di vista diagnostico ma, non per questo, non meritevole di attenzione da parte degli addetti ai lavori, considerato il sottile confine che può separare la Sindrome di Münchausen per procura dal vero e proprio instaurarsi del comportamento criminale. Nella Sindrome di Münchausen per procura il bambino abusato arriva a perdere la capacità di percepire correttamente le sensazioni che gli provengono dal corpo, fino a non essere più in grado di distinguere se i suoi sintomi sono reali, immaginati da lui o indotti dagli altri; tutto ciò avrà come conseguenza, lo strutturarsi di un Sé fragile e poco differenziato. Le conseguenze più gravi di questo tipo di abuso emergono nel momento in cui il bambino cresce e diventa adolescente, entrando in una fase della vita che per definizione porta con sé una serie di problematiche legate al corpo. Il rischio che corre il ragazzo vittima della Sindrome di Münchausen per procura è quello di continuare a percepire il proprio corpo come malato ed evolvere verso strutture psicotiche. Di fondamentale importanza, quindi, è l’assunzione, da parte degli operatori sanitari, del compito etico e legale di smascherare le comunicazioni false o alterate del genitore sulla condizione clinica del giovane paziente. Anche il nuovo Codice di Deontologia Medica, sulla scia di quanto contenuto nel Codice del 1998 (art. 28), contiene la specifica menzione sui “Doveri del medico nei confronti dei soggetti fragili” (art. 32), in relazione non soltanto alle carenze da parte dei familiari nella cura della salute dei minori, ma anche in caso di maltrattamenti e violenze.

L’AUTORE
Pierpaolo De Pasquale è un criminologo esperto in Scienze Forensi. Tutor e ricercatore presso il Master di II livello in Scienze Forensi dell’Università “La Sapienza” di Roma, si è perfezionato in Criminologia Clinica presso l’Università Cattolica di Milano. Esperto in processi psico-educativi e relazionali in ambito minorile, è autore di pubblicazioni scientifiche ed articoli. In più occasioni ha collaborato con “InLibertà”.

 

 

 

 

L’incontro si svolgerà in presenza nella Sala Prospero della Biblioteca Rendella nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, accesso con Green Pass rafforzato e mascherina FFP2 obbligatori.

Per informazioni: 080-4140709 | info@larendella.it